ArtE di marthasand arte disegno pittura grafica illustrazione colori

La Teoria dei Colori



I Colori interpretati dal Video



Cosa sono i colori web safe? I computer più vecchi hanno schede video e monitor in grado di visualizzare correttamente soltanto 256 colori. Questi 256 colori vengono gestiti diversamente dalle piattafome PC e Mac; a causa di queste differenze rimangono soltanto 216 colori comuni. Se vogliamo essere sicuri che i nostri lavori vengano visti perfettamente da qualsiasi utente (anche quelli che hanno computer con settaggi video a 8 bit, ovvero che visualizzano solo 256 colori), dobbiamo utilizzare per i nostri lavori solo i 216 colori riportati nella tabella qui sotto, detti appunto colori "web safe".



Oggi, comunque, la stragrande maggioranza degli utenti ha computer che dispongono di una ampia quantità di ram video e di monitor moderni che consentono di visualizzare ben più di 256 colori.

Sintesi addittiva e sottrattiva

Parlando di web, è giusto considerare che i nostri lavori verranno nella maggior parte dei casi visualizzati su di un monitor e non letti su carta. Ci sono differenze fondamentali su come i vari media visualizzano i colori e vale la pena averne una minima conoscenza.

I monitor (e in generale molte delle apparecchiature elettroniche) usano la sintesi additiva RGB (Red - Green - Blue), al contrario tutte le stampanti e le pubblicazioni su carta usano la sintesi sottrattiva CMYK (Cyan - Magenta - Yellow - blacK). Senza entrare troppo in argomenti tecnici, lo "spazio colore" (così si chiama la gamma dei colori visualizzabili) dei monitor è dato dalla combinazione di fasci di luce di colore differente (appunto rosso, verde e blu) che colpiscono l’occhio; quest’ultimo, quando viene raggiunto da una luce costituita da due o più componenti, non è in grado di percepire separatamente le parti: ne elabora invece una sintesi globale, facendoci "vedere" un colore intermedio fra quelli iniziali.

Lo spazio colore degli stampati è costruito invece tramite i pigmenti ciano, magenta, giallo (e nero), che si sovrappongono e si combinano assorbendo ognuno la componente di luce del colore complementare al proprio e riflettendo invece la componente che hanno in comune. È interessante notare che, mentre nella sintesi additiva il colore ottenuto dalla combinazione di rosso, verde e blu è il bianco, nella sintesi sottrattiva il colore risultante dalla somma di ciano, magenta e giallo è il nero. La ragione è che avendo ognuno dei colori primari della sintesi sottrattiva (ciano, magenta e giallo) il potere di assorbire una delle tre differenti parti della radiazione visibile, mescolandoli tutti e tre l'intero spettro visibile verrà assorbito e nessuna luce sarà riflessa verso l'osservatore.



È da notare inoltre che i colori CMYK risultano di solito meno brillanti di quelli RGB.

Articolo redatto e di proprietà di Rossella Facchini, su html.it
http://pro.html.it/articoli/id_221/idcat_41/pro.html




Only Wine


Disegni stilizzati simpatici
sul mondo del vino
Galleria Foto
Galleria Foto

La Teoria dei Colori


La Teoria dei Colori e il Disco Cromatico
esempi ed illustrazioni

ArtEscuola.it


Il sito di ArtE nel mondo della scuola
Didattica Inclusiva
artescuola.it

La Teoria dei Colori


La Teoria dei Colori e il Disco Cromatico
esempi ed illustrazioni

Fili di Colore


Io Sento a Colori. Progetto di Terapeutica Artistica.

Utilità del Sito


Statistiche
Segnala un errore